Fai diventare il tuo B&B Pet-Friendly

Fai diventare il tuo B&B Pet-Friendly

Consigli 0 Commenti

Sempre più persone in Italia e nel mondo condividono le esperienze di viaggio e vacanza con i propri amici a quattro zampe: cani e gatti (ma non mancano piccoli roditori, anfibi e rettili) seguono i padroni in lungo e in largo, soprattutto grazie alla presenza di strutture più consapevoli dei loro bisogni e pronte ad ospitarli.
Far diventare un B&B Pet Friendly – un concetto che fino a qualche anno fa avrebbe fatto storcere più di un naso – rappresenta oggi un'ottima possibilità, un'apertura a un numero molto più alto di visitatori.

Ma quali interventi bisogna effettuare per permettere ai nostri ospiti pelosetti di divertirsi al massimo?

  1. Arredare ogni camera tenendo presente che sarà necessario scegliere materiali resistenti e complementi non troppo ingombranti: generalmente, chi viaggia con un cane (o con altri animali) fa attenzione a lasciare gli ambienti esattamente come li ha trovati, ma non bisogna dimenticare che gli amici a quattro zampe, per loro natura, metteranno un po' di disordine.
    Sistemare gli spazi spostando gli accessori un po' più in alto, riducendo il numero di elementi superflui e selezionando tessuti e finiture “a prova di bomba” può far risparmiare tempo e denaro soprattutto sul lungo periodo;

  2. Munirsi di profumatori per ambienti e spray antiparassitari, oltre a organizzare pulizie più frequenti e approfondite, è fondamentale soprattutto per gli altri ospiti della struttura. Chi non ha con sé degli animali potrebbe non apprezzare la presenza di peli e odori tipici di cani e gatti: per questo motivo è bene ricordare la natura Pet Friendly del B&B e igienizzare regolarmente spazi privati e condivisi;

  3. Aiutare gli ospiti preparando spazi all'aperto adeguati e lasciando vicino a porte e ingressi tappeti e teli che possono agevolare la riduzione della sporcizia: anche in questo caso, è bene scegliere biancheria da interni resistente e facile da lavare. Non possono naturalmente mancare anche lettini, ciotole e giochini!

  4. Rendere sempre disponibili volantini informativi, biglietti da visita e mappe su cui segnalare dog sitter, veterinari, servizi di toelettatura, spiagge e parchi per animali.

Rendere un B&B Pet Friendly significa anche valutare tutte le norme vigenti e assicurarsi di poter garantire sempre il servizio corretto.

Hai qualche dubbio a riguardo?
Contattaci e i nostri esperti ti aiuteranno fin dalla progettazione, affiancandoti anche nella burocrazia!