Arredo B&B: dove mettere la poltrona?

Arredo B&B: dove mettere la poltrona?

Consigli 0 Commenti

Come abbiamo visto in tanti articoli sul nostro blog, l’arredo di un b&b può prendere ispirazione da configurazioni e mobili diffusi nel quotidiano: l’obiettivo di questo tipo di struttura ricettiva, infatti, è proporre un ambiente accogliente e caldo, che assomigli in tutto e per tutto a quello di casa.
La poltrona, uno dei pezzi più pregiati dell’arredamento di tante abitazioni private, è uno degli elementi che meglio si prestano a questo scopo: è comoda, è pratica e contribuisce a dare subito un’idea di relax e riposo.
Ma quali sono le sue caratteristiche e dove sarebbe meglio posizionarla? Vediamolo insieme!

La poltrona: una seduta fuori misura

La poltrona ha origini antiche e una storia molto lunga, che l’ha vista cambiare e trasformarsi più e più volte.
Nata come una versione più larga e imbottita di una sedia comune, ha per molti anni rispettato gli standard utilizzati nella produzione dei modelli più leggeri, proponendo design sempre molto simili fra loro e il più possibile comodi. 
Basti pensare che, fino a pochi anni fa, ogni esemplare prodotto raggiungeva un’altezza della seduta media di 45 cm, allineandosi a quelle che sono le regolamentazioni per le normali sedie (la cui altezza va da un minimo di 42 cm a un massimo di 50 cm, con uno standard fissato proprio sui 45 cm). 

Negli anni ’70, però, una vera rivoluzione ha investito questo settore, slegando per sempre queste due componenti di arredo: la poltrona ha iniziato a essere vista come icona del riposo e del relax, un vero e proprio simbolo del tempo libero. 
Le sue dimensioni hanno iniziato a cambiare e i design si sono fatti sempre più interessanti e innovativi: l’altezza della seduta è scesa fino a 30 cm e le nuove idee sul mercato hanno cominciato a includere nuove imbottiture, linee particolari, colori accesi, tessuti originali.
Insomma, gli amanti di questo pezzo d’arredo hanno potuto selezionare il modello ideale partendo da cataloghi sempre più ricchi e variegati. 

Oggi è possibile acquistare poltrone diversissime fra loro, perfette per tanti stili diversi e tanti utilizzi: le alternative comprendono sedute minimal ed eleganti, poltrone ricche di particolari, arredi usati per scopi esclusivamente decorativi, chaise-longue per stare sdraiati, pouf da posizionare dove vogliamo quando vogliamo… 
Ma dove sarebbe meglio mettere una poltrona?

Salotto e camera da letto: i regni del relax

Come è facile immaginare, nell’arredo di un b&b sono almeno due gli spazi che possono ospitare una poltrona: il salotto (e qualsiasi area comune pensata per il riposo) e la camera da letto.

Nel primo caso, è bene scegliere modelli di impatto, che rispettino il design della struttura e riescano a dare carattere a tutta la stanza: meglio posizionare una seduta funzionale e comoda, che permetta ai visitatori di chiacchierare, riposarsi, leggere in tranquillità.
Stesso discorso vale per la camera da letto, dove - però - è sempre possibile optare per poltrone molto basse, lunghe e morbide, perfette per chi vuole fare una breve sosta e per chi vuole godersi ogni attimo di pausa in assoluta pace.  
L’alternativa del pouf è, poi, sempre valida per le camere private: questo tipo di arredo è divertente e diverso dal solito, ideale proprio per tutti!

Volete saperne di più?
Contattateci per maggiori informazioni!