Covid-19 e arredamento b&b: bisogna stravolgere tutto?

Covid-19 e arredamento b&b: bisogna stravolgere tutto?

Consigli 0 Commenti

Questo è stato un anno particolare in cui ogni settore merceologico ha subito uno stop e una profonda trasformazione nel modo di lavorare. Gli ambiti che riguardano la ristorazione e il turismo sono stati colpiti in maniera particolare, soprattutto per il fatto che con le nuove regole Anti-Covid la riapertura e l’accoglienza dei clienti hanno totalmente cambiato modalità.
Per chi gestisce una piccola struttura ricettiva come un agriturismo o un b&b, le nuove direttive potrebbero causare preoccupazioni per quanto riguarda la disposizione degli spazi.
La domanda che sorge immediatamente è:

Dobbiamo rivedere tutto il nostro arredamento?

La risposta è no. Le piccole strutture ricettive hanno già di per sé stanze e corridoi spesso ridotte che poco si sposano con le misure di distanziamento. In realtà la situazione è meno grave di quel che possiamo pensare, con piccoli accorgimenti infatti possiamo riprendere normalmente il nostro lavoro di accoglienza.
Innanzitutto, prima di rivedere i distanziamenti, dobbiamo seguire le regole di sanificazione che sono identiche per tutti i gestori di locali. Procurarsi una macchina ionizzatrice ed effettuare regolarmente la sanificazione degli ambienti, tenendone traccia su un diario apposito che ne sia prova in caso di eventuali controlli.
Per quanto riguarda la colazione, vengono eliminati i buffet preferendo gli alimenti confezionati. Alcune strutture scelgono di creare una sorta di Breakfast Box, contenente le ordinazioni del cliente con alimenti dolci e salati in rigorose monoporzioni.

Regole per le strutture ricettive

Le regole principali che accomunano tutti i gestori di hotel, B&B ed Agriturismi sono più o meno 6:

1- Utilizzo dei dispositivi di protezione da parte del personale e dei clienti, con appositi gel mani posizionati nei punti comuni della struttura. Il nuovo kit di accoglienza per le stanze potrebbe essere composto anche da alcuni di questi dispositivi, come per esempio una mascherina o asciugamani monouso.

2- Protezione in plexiglas al banco della reception. Le aziende specializzate sapranno costruire un pannello divisorio apposito senza rovinare l’estetica della hall.

3- Linee segnate con adesivi calpestabili per il distanziamento, sia davanti alla reception che nella sala colazioni (in cui verranno disposti i tavoli con le giuste misure di separazione gli uni dagli altri).

4- Aree comuni limitate (come per esempio Hall e sale TV )

5- Utilizzo di eventuale ascensore una persona alla volta

6- Distanziamento di 1 metro tra una persona e l’altra.

Viste queste regole possiamo notare come non sia necessario trasformare totalmente il nostro arredamento, ma come con degli adesivi e dei separatori in plexiglass possiamo tornare a lavorare in tutta sicurezza senza stravolgere lo stile della nostra struttura.