Arredamento per b&b e agriturismi: 4 consigli per sceglierlo al meglio!

Arredamento per b&b e agriturismi: 4 consigli per sceglierlo al meglio!

Consigli 0 Commenti

La scelta dell’arredamento per piccole strutture ricettive - per esempio bed & breakfast o agriturismi - deve sempre essere effettuata con attenzione: gli spazi privati e comuni, infatti, vengono condivisi, riutilizzati, igienizzati, riordinati, modificati periodicamente per adattarsi al meglio alle esigenze dei visitatori.



In quest’ottica, è fondamentale selezionare i mobili e progettare l’allestimento con la massima cura, in modo da risparmiare tempo, lavoro e denaro: scegliere “di pancia” non è sempre la strategia migliore, anche se la struttura propone un’atmosfera intima e famigliare e si distingue per l’ambiente rilassato e accogliente. 
Certo, tutti hanno preferenze dal punto di vista estetico, ma il gusto non è l’unico elemento in gioco quando si parla di arredi: vediamo 4 consigli per gestire al meglio questo passaggio fondamentale!

1 - Mettete al centro la funzionalità
Questo non significa sacrificare lo stile e il design e non significa nemmeno “accontentarsi” di qualcosa che non rispecchia completamente la nostra personalità e le ispirazioni che ci guidano.
Significa, invece, tenere sempre presente che la nostra struttura deve in primo luogo essere pratica ed efficiente e deve aiutare i clienti con soluzioni intuitive e immediate: una volta selezionata la tipologia di arredi che meglio risolve le diverse problematiche, sarà possibile passare all’estetica, aggiungendo i materiali, i colori e i particolari perfetti per noi!



2 - Non perdete mai di vista gli spazi

L’ideale sarebbe progettare da zero, abbinando perfettamente spazi disponibili e mobili necessari: ogni oggetto un posto e ogni posto un oggetto.
Naturalmente, questo approccio non è sempre possibile: ogni tanto capita di dover rinnovare strutture già esistenti o di dover “convertire” a b&b un ambiente utilizzato fino a poco prima per tutt’altro. 

In questi casi è possibile seguire una tattica “mista”, riposizionando i mobili già disponibili nel migliore dei modi e aggiungendo pezzi su misura proprio dove ci servono!
Così, darete vita a un progetto più flessibile, che vi permetterà anche in futuro di modificare le configurazioni senza stravolgere completamente camere e spazi comuni. 



3 - Giocate d’astuzia nella scelta dei materiali

Pensateci bene: cosa farete voi con gli arredi che avete scelto per la vostra struttura?

Esatto, dovrete pulirli!

Ogni arredo posizionato dovrà essere igienizzato regolarmente e - periodicamente - avrà bisogno di qualche minima manutenzione: avete davvero voglia di lottare con materiali difficili da gestire?

Bisogna giocare d’astuzia nelle fasi iniziali, facendosi consigliare al meglio e optando per alternative resistenti, facili da curare e sempre belle da vedere!

4 - Non perdete mai di vista le normative

Alcune sono sempre uguali, alcune cambiano: il modo migliore per non farsi cogliere alla sprovvista (dovendo magari effettuare costose modifiche) è tenere sempre d’occhio le novità, oltre che progettare tutto con precisione e attenzione ai regolamenti.

Anche in questo caso, l’aiuto di professionisti del settore può evitarvi tante spiacevoli sorprese!



Volete saperne di più sull’arredamento per b&b e agriturismi?

Desiderate ricevere una consulenza su misura? Contattate i nostri specialisti!