Aree esterne: come progettare l'ingresso di agriturismi e b&b

Aree esterne: come progettare l'ingresso di agriturismi e b&b

Consigli 0 Commenti

L'arredo di agriturismi e b&b passa anche dalle aree esterne!
Il giardino, l'ingresso, la zona che anticipa – e in qualche modo presenta – la struttura vera e propria è fondamentale, perché la sua sistemazione permette di anticipare il “mood” degli interni e di invogliare i visitatori a entrare.
Un portico abbandonato, piante poco curate, una pavimentazione accidentata possono dare un'idea davvero sbagliata dell'attività, trasformando “rustico” in “trascurato”: per evitare questo rischio abbiamo pensato a 5 consigli per progettare nel migliore dei modi le aree esterne.
Vediamoli insieme!

  1. Rendi l'ingresso “verde”
    Cioè, aggiungere alberi, piante, arbusti, cespugli, fiori... insomma tutto ciò che può trasmettere un forte senso di natura e tranquillità. Il verde – soprattutto se profumato, super colorato e accogliente – è rilassante e bello da vedere, dà un senso di pace e calma, trasmette una fortissima sensazione di relax. In pratica, non c'è un modo migliore per invogliare qualcuno a entrare!
    Un piccolo accorgimento: le piante tendono anche a creare disordine, lasciando foglie, petali e arbusti. Un ingresso verde richiede una manutenzione continua, un'attenta potatura periodica e una pulizia accurata.

  2. Crea una pavimentazione comoda e ordinata
    Quindi, utilizzare materiali duraturi e belli da vedere per delimitare un passaggio ideale anche per più persone con bagagli al seguito. Se la struttura è rustica possono essere utilizzate anche combinazioni di materiali diversi, unendo – per esempio – pietre, ghiaia ed erba: l'effetto wow è assicurato!
    Il primo obiettivo è comunque la funzionalità. Se vi doveste trovare a dover scegliere fra una soluzione molto bella ma molto scomoda, o una soluzione più tradizionale ma efficace... meglio la seconda!

  3. Non dimenticare l'acqua
    Creare un piccolo laghetto artificiale, installare una fontana, pensare a una piscina arredata e abitata da simpatici pesciolini... anche uno specchio d'acqua trasmette tranquillità e ordine e assicura un forte impatto visivo. Anche in questo caso, però, è bene ricordare di riservare assoluta cura a pulizia e manutenzione.

  4. Sfrutta le aree più ampie per creare zone relax
    Coperture fisse, ombrelloni, sedie, divanetti e tavolini possono dare vita a zone “lounge” dove consumare un pasto, bere un caffè, leggere un libro o chiacchierare con gli altri: questi spazi di convivialità sono fondamentali anche perché restituiscono un'immagine della struttura molto amichevole, divertente e aperta!
    In più, questi stessi angoli possono diventare particolarmente romantici la sera, regalando a tutto il b&b o all'agriturismo un punto in più per quanto riguarda l'estetica.

  5. Scegli la giusta illuminazione
    Fredda per evidenziare i particolari della facciata, calda per le zone relax; forte per aiutare chi arriva al buio a riconoscere il percorso da seguire, soffusa per chi si sta recando a un angolo lounge; con i led per la funzionalità, con le lanterne per il romanticismo.
    Ogni particolare merita la giusta luce e la progettazione di questo dettaglio va fatta con attenzione!

L'arredo di agriturismi e b&b diventa, così, una sfida divertente e appassionante, un modo per esprimere al meglio la tua personalità e la tua mission: hai qualche dubbio?
Contatta uno dei nostri esperti per ricevere consigli su misura e per progettare interni ed esterni della tua struttura!