0 Articolo

Carrello(0)

Non ci sono più articoli nel tuo carrello
Tasse 0,00 €
Totale (Tasse escluse) 0,00 €

Burocrazia

Prima di aprire un b&b o dare avvio a un’impresa ricettiva di diversa natura, è necessario presentare alcuni documenti, obbligatori sia per svolgere i lavori di adeguamento delle strutture, che per poter aprire l’attività nel modo corretto. In collaborazione con l’architetto Giovanni Bellingeri, possiamo valutare le tue esigenze, fornendo un supporto su misura!

Lavori, ristrutturazioni, manutenzioni: come fare?

Come abbiamo visto nel nostro approfondimento dedicato alla progettazione, molto spesso le strutture ricettive grandi e piccole hanno bisogno di interventi d di diverso tipo, necessari per poter adeguare gli spazi in uso alle regolamentazioni regionali. Questo tipo di lavori, almeno nella maggioranza dei casi, non può essere semplicemente svolto senza dire niente a nessuno: è, anzi, obbligatorio comunicare ogni tipo di modifica, seguendo iter diversi in base alle manutenzioni e ai cambiamenti previsti.

I lavori edilizi liberi comprendono, infatti, solo le variazioni più semplici, come la pavimentazione, l’aggiunta di pannelli solari, l’abbattimento di barriere architettoniche (ma senza l’inserimento di ascensori), la manutenzione ordinaria… Tutti gli altri interventi – ritenuti straordinari – passano attraverso la presentazione di pratiche edilizie più o meno complesse: da una semplice comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) sino alla presentazione di PERMESSI DI COSTRUIRE veri e propri.

Prima di entrare in attività…

Una volta terminate le modifiche e le ristrutturazioni, l’inizio vero e proprio dell’attività può avvenire solo dopo aver presentato alcune documentazioni presso le autorità competenti Per aprire un b&b, per esempio, è necessario consultare le Leggi Regionali (che cambiano di regione in regione), compilare la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) e contattare gli Uffici Turistici per far classificare la struttura. Per le altre imprese con partita IVA bisogna aggiungere, poi, l’iscrizione al Registro Imprese.

Gestire una struttura ricettiva può essere, quindi, piuttosto complesso e può richiedere la consulenza e l’intervento diretto di esperti sia dal punto di vista dell’esecuzione dei lavori che da quello della presentazione di pratiche amministrative. Contattataci per ottenere maggiori informazioni e il supporto di specialisti del settore!